martedì 29 settembre 2009

La bambina e il trombone



In “La bambina e il trombone”, uscito nel 2001, lo scrittore cileno propone le vicende raccontate in prima persona da una bambina, arrivata in circostanze poco chiare ad Antofagasta dall’Europa, in compagnia di un suonatore di trombone.
La bambina fa partecipe il lettore di una parte della sua vita attraverso le varie tappe che la portano a Santiago e della sua crescita culturale e politica fino ai giorni immediatamente precedenti la fine delle speranze di democrazia in Cile ed in America Latina, impersonate da Salvador Allende.
Non esattamente una delle migliori prove letterarie di Skármeta che in “Il postino di Neruda” e “Le nozze del poeta” (di cui rappresenta un po’ un seguito), si era espresso al meglio.

Antonio Skármeta – La bambina e il trombone – Garzanti – 2002
Titolo originale: La chica del trombón
Traduzione: Irina Bajini

Nessun commento: