sabato 31 gennaio 2009

Il filo dell'orizzonte


Seguendo il filo dell'orizzonte non è molto chiaro dove si possa arrivare, né se ci sia una meta da raggiungere, intanto si attraversano meridiani e paralleli della mente, della vita, di una città che può essere Genova ma che a me piace pensare che sia Lisbona, tanto cara a Tabucchi, perché le cose comunque devono succedere e non importa dove. Nulla succede a caso

Nessun commento: